Come trovare spazio per trovare o proporre esperienze (e 5 esperienze da provare)

Piccolo aneddoto. Ho vissuto in Canada per un anno e questo mi ha aperto un mondo. In particolare ho preso parte ad esperienze che non si trovano facilmente in Italia. Parlo di esperienze culinarie al buio (ristorante Darktable di Vancouver), eventi di informazione con speaker di aziende (IxL e i capitoli degli incontri del BCITSA) e gli incontri di networking a tema (le colazioni con gli imprenditori, la pet therapy con studenti di altri corsi, workshop esperienziali ecc).

Quando sono rientrato in Italia, ed in particolare a Padova dove abitano i miei genitori, ho compreso che non conoscevo nessuno qui. Strano vero? Ho abitato per quasi 20 anni in Veneto ed eppure avevo più conoscenze a Vancouver.

Da qui ho deciso che avrei trovato luoghi che offrissero esperienze, eventi ed incontri come quelli che frequentavo lì in Canada. Tra l’altro avevo un’idea precisa in testa: costruirmi un palinsesto di esperienze da fare. Ogni giorno fare qualcosa di diverso, anche di creativo. Ho iniziato a scrivere a tante pagine Facebook di centri culturali, di associazioni, di aziende che proponevano eventi gratuiti.

Ho iniziato a riprendere contatto con le poche persone che conoscevo in zona Padova “conosci degli spazi che hanno un palinsesto eventi?” oppure “conosci degli spazi che mi ospiterebbero per girare i miei video per YouTube?” Perché nel frattempo mi era ritornata la voglia di fare video su YouTube e a casa non potevo farli. Di questo parleremo in un altro articolo (se ti interessa leggerlo in anteprima e ricevere il link chiedilo scrivendo un commento sotto all’articolo)

Alcuni degli spazi che mi hanno ospitato per delle esperienze e per fare video sono stati:

  • la Sala della Pace di Abano e l’aula studio del doposcuola
  • l’aula studio privata di San Lorenzo ad Abano
  • il bellissimo coworking orientato alla meditazione di Alessandro Conforti e della sua collega
  • la Barchessa Cesarotti a Selvazzano (grazie Davide!)
  • il Baki di Tencarola di Selvazzano (Padova) dove ho girato un video-podcast
  • StartCube, l’incubatore di startup dell’Università di Padova (grazie Giulia!)
  • TechStation, il coworking e incubatore dei nostri amici Nicola, Francesco e Matteo
  • lo Spazio Cartabianca di Sant’Agostino (Padova)
  • Fondazione Comunica ed il loro spazio Comunicalab
  • lo spazio eventi del gruppo Icat (grazie Raffaele!)
  • il Talent Garden di Padova dove ora abbiamo la sede Spaze

Ecco alcune esperienze che ho fatto e che vorrei fare come idee

  • mindfulness con Marco Gottardello e anatomia esperienziale con Martina Zanarella
  • tour di Bologna con Francesca Boni (le ho chiesto via Insta come nasce un’esperienza su Airbnb, magari ci scrivo un articolo)
  • Uqido Talks e Dyalogues di Young Digitals
  • incontri su Europa e missioni cristiane con cibo tipico
  • mangiare gratis tour (con lista posti da fare)
  • corsi vari, soprattutto di grafica 3D, pittura, disegno, rendering
  • creative dinner con un focus o contest di creatività con qualcuno che insegna qualcosa (non ne ho trovati in giro)
  • una cena + birra + lavoro con altre persone che lavorano nel weekend
  • Urban Instagram e le Insta nights, esperienze che abbiamo organizzato noi di Spaze in occasione del No Digital Meet, evento di cui parlerò in un altro articolo
  • Toastmasters e StartupGrind (a breve partiranno i capitoli di entrambe le associazioni – noi di Spaze abbiamo fornito loro gli spazi)
  • hackathon come quello fatto a TechStation
  • workshop di scopertà di sé con i ragazzi di Lambarene (grazie Camilla per avermelo suggerito)
  • tour delle ville sia nuove che vecchie, soprattutto quelle coinvolte in progetti riqualificazione urbana
  • colazione con (aziende, freelancer, studenti del dipartimento X)
  • esperienze gruppi e associazioni universitari
  • progetto Aspiag-Fondazione Comunica per i giovani che vogliono insegnare la tecnologia a persone non del “mestiere” (di questo vi racconteremo bene a breve)
  • workshop nostri con Regione e Format Formula, di cui vi parleremo Elisa ed io in futuro
  • eventi nei comuni piccoli e piccole fiere di quartiere
  • esperienze di creazione video come quella natalizia Spaze (una nostra versione di Stonks con musica e idea generale di proprietà di Davide)
  • azienda aperta e visita serale + cibo in un’azienda agenzia negozio laboratorio ecc
  • coro Anonima (Ir)razionali (e storia di come ha trovato lo spazio)
  • porta e offri di un gruppo Spaze
  • chat e esempi di lavori creativi con dipendenti di aziende e agenzie

Lo so, dovevano essere solo 5 esperienze ma il flusso di coscienza non si può fermare.

Anyway, aggiornerò questo articolo man mano, per cui se avete delle proposte o delle idee di esperienze scrivetele nei commenti qua sotto

Il key takeaway di questo articolo è questo: non siamo soli. Noi creativi non siamo soli. Possiamo oggi e ora inventarci cose da fare, che ci stimolino e che facciano respirare la nostra anima. Basta scegliere le persone giuste per farle

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *